vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Mission

Il Dipartimento costituisce l’ideale punto di incontro di molteplici saperi ed esperienze culturali

Il LILEC è un Dipartimento caratterizzato da tre principali ambiti di ricerca scientifica e dalle numerose intersezioni che da esse scaturiscono: le lingue, le letterature e le culture moderne. Il LILEC promuove l’internazionalità, l’interdisciplinarità, il multiculturalismo e il plurilinguismo, e si propone di produrre ricerca e didattica di qualità e di avanguardia. I ricercatori del Dipartimento collaborano con numerose reti internazionali in ambito umanistico, e sono impegnati ad affrontare le grandi sfide sociali, facendo del LILEC un polo vivo ed un laboratorio permanente e convintamente inserito nel contesto sociale, locale, regionale e nazionale, in linea con la terza missione dell’università.

I pilastri portanti della sua azione possono essere delineati in 4 ambiti: le Lingue, le Linguistiche, le Letterature e le Filologie.

Il LILEC intende valorizzare la specificità del nesso lingue-letterature-culture che ne costituisce l’identità e di affermarlo come punto di eccellenza all'interno della rete di ricerca e di didattica d'Ateneo. L'obiettivo generale è quello di coniugare in modo innovativo e fondato dimensioni nazionali ed internazionali, la mediazione linguistica e la memoria culturale e letteraria, il public engagement e le competenze scientifiche, fornendo chiavi di lettura per la società civile e nuovi codici di comunicazione e di interazione sociale. Tale impegno si realizza con un'alta qualità di ricerca individuale che sa organizzarsi anche in nuovi progetti collettivi. In questa prospettiva, oltre all'impegno didattico dei docenti sui corsi di I e II ciclo nelle diverse Scuole di Unibo, soprattutto quella prevalente di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione, il terzo ciclo è strategico per il Dipartimento come spazio di alta formazione volta ad avviare nuove ed inedite prospettive di ricerca e di proficuo confronto fra attori internazionali.

Ci sono campi interdisciplinari a cui il Dipartimento guarda come potenziale ambito di crescita della propria specificità, tra questi: i) l'interculturalità e le relazioni tra Europa e il suo fuori; ii) le narrazioni e le rappresentazioni nelle loro manifestazioni linguistiche, letterarie e culturali che possono produrre progettualità innovative; iii) le nuove tecniche e metodologie anche digitali (e.g. la informatica umanistica, e-learning) applicate agli studi linguistici e letterari.

Il Dipartimento struttura la propria attività di ricerca anche attraverso centri di studio che presentano programmazioni e attività proprie e con un forte grado di internazionalità, interdisciplinarità e transculturalità. Il Dipartimento è impegnato nello sforzo di rendere più visibile le proprie eccellenze e specificità, con progetti di maggiore massa critica, e lavorando alla costruzione – e comunicazione – di una migliore interfaccia tra ricerca individuale e ricerca collettiva, relazioni pubbliche e politiche con l'esterno.

A tale fine, occorrono nuove prospettive non solo di ricerca e didattica ma anche di organizzazione e valorizzazione del potenziale progettuale del Dipartimento, che ha in sé  – in embrione o già sviluppati – i temi che contrassegnano l'orizzonte futuro: dimensione internazionale; dialogo tra culture e letterature ed educazione interculturale e alla diversità; innovazione critica, nuovi strumenti, processi e metodologie; avanguardia nella ricerca, nella didattica e nei rapporti con istituzioni e territori.

(English)

Argomenti correlati

Ricerca
Gli ambiti, le pubblicazioni, i progetti, le attività